Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

Mangiare ad Amsterdam

Le occasioni per mangiare bene ad Amsterdam sono davvero tantissime. Ad Amsterdam si possono trovare le tradizioni culinarie di tutto il mondo. Vicino alla stazione centrale si trova lo Zeedijk, un'area occupata da ristoranti orientali. I kebab turchi e gli shwarma arabi sono ovunque. Se vi piace la cucina orientale non potete assolutamente non fare tappa in uno dei ristoranti che affollano la zona intorno al Nieuwmarkt sulla Zeedijk (strada che collega il Nieuwmarkt alla Centraal Station) trovate una piccola ChinaTown. I locali qui  più o meno si equivalgono per prezzo e qualità, ma io personalmente vi consiglio il Moy Kong , specializzato in cucina cantonese. Per provare la cucina thailandese invece un buon posto è il Chao Phraya in Nieuwmarkt 10, ma non disdegnano anche quelli portoghesi e messicani. Nei dintorni di Leidsplein sono presenti, inoltre, parecchi ristoranti italiani, argentini e greci su tutti.

Negozi che vendono enormi panini ed ogni sorta di dolciume sono sparsi per tutto il centro. Nelle tradizioni culinarie olandesi si possono trovare molte tracce dei legami con l’Indonesia (un tempo colonia olandese), in quasi tutte le città si può trovare un ristorante indonesiano (chinees-indisch restaurant). Il piatto tipico viene chiamato "rijsttafel" (letteralmente: tavola di riso), permette di assaggiare la cucina indonesiana in maniera tradizionale, una serie di piatti (circa quindici) di carne, pesce e verdure conditi con salse piccanti e speziate o agrodolci il tutto accompagnato da riso: una vera e propria festa. Altre specialità sono: "nasi goreng" (riso mescolato ad una grande varietà di ingredienti) o il “bami goreng’ (spaghetti di soia con lo stesso tipo di condimento).

Anche la cucina olandese è ben rappresentata, determinando i menu di molti ristoranti della capitale, tra i più famosi: Haesje Claes o D’Vijff Vlieghen. Un cibo tradizionalmente olandese è l'aringa cruda, che ad Amsterdam viene servita tagliata in piccoli pezzi con cipolle e giardiniera.

Se vi trovate dunque ad Amsterdam, ed amate la sfida, potreste avventurarvi ad assaggiare le crocchette vendute da Febo (de lekkerste! ovvero la catena di fast-food olandese). Il cibo viene esposto in apposite cellette, che si aprono nel momento in cui si inseriscono uno o due euro. Le kroketten si mangiano di solito con la senape e possono contentere pollo, manzo o vitello. I pancakes sono delle specie di crepes giganti servite sia salate (con prosciutto e formaggio, spinaci, pancetta, salame ecc...) che dolci (alla nutella, marmellata, con il gelato o con il tipico stroop, uno sciroppo denso). Le migliori senza dubbio le trovate al The Pancake Bakery , sul Prinsengracht 191, un isolato più a nord della casa di Anna Frank. Il locale è davvero simpatico e raccolto, l'unico problema è che chiude alle 21.30.

Se siete vegetariani non potete perdervi i falaffels, ovvero tipiche polpette israeliane di verdure, servite con insalata e che poi possono essere guarnite a piacere e soprattutto a volontà. Il posto migliore dove mangiarli si trova in un piccolo ma luminoso locale all'angolo tra la MuntPlein e la Reguliersbree Straat (quella che porta in Rembrandt Plein). Con soli 6 gulden potrete davvero abbuffarvi aggiungendo a mo' di self-service al vostro falaffel ogni genere di verdura e gustose salsette (attenti a quella all'aglio!).

Per mangiare bene e spendere poco, potete anche spingervi fino alla zona dell'Albert Cuyp Markt. Se invece il vostro budget non è proprio limitatissimo, la zona attorno a Leidseplein offre ristoranti per tutti i gusti e tutte le tasche. Infine se volete sfamarvi con un pasto economico, abbondante e di discreta qualità, la soluzione ideale è rappresentata dalla mensa universitaria , l'Atrium (Oudezijds Achterburgwal 237, aperta non solo agli studenti da lun a ven 17-19).